10.2.05

Secondo me?

"Un bar Sport possiede un richiamo tanto maggiore, quanto più organicamente possiede attrazioni: ad esempio, è perfettamente inutile che un bar possieda un buon biliardo, se non ha un buon scemo da bar. E parimenti, un bar che possiede uno scemo di ottima qualità, non può competere con un bar che abbia un mediocre scemo ma che possa sfoggiare un ombrello dimenticato da Haller..." (Stefano Benni, Bar Sport, 1976)

Uno dei personaggi della memorabile carrellata di varia umanità propostaci da Benni nel suo mitico titolo era il Qualunquista Moralizzatore: un tipo che, con un vago ma definitivo "se andiamo avanti così, io non lo so..." o "qui ci vuole una bella ruspa e giù tutto" concludeva perentoriamente le animate ed articolate discussioni del gruppo perditempo.

Come in ogni Bar Sport nazionale, ogni mattina alle ore 8:50, Canale 5 ci propone (ci propina) una micro-inchiesta su temi d'attualità, introdotta e commentata dal giornalista e scrittore Paolo del Debbio. Pomposo (ma altrettanto vago) titolo: "Secondo Voi".

In (fortunatamente) pochi minuti di sintesi quotidiana, vengono trasmesse delle brevissime opinioni di comuni cittadini, fermati per strada ed intervistati telegraficamente su grandi temi di attualità: come gli spettatori di un qualunque Bar Sport, possiamo centellinare autentiche perle di saggezza popolare.

Il tema è il terrorismo? "Bisogna cacciarli tutti", "Abbiamo fatto bene a fargli la guerra", "I musulmani mi fanno paura", "La colpa è dei comunisti".
La puntata è incentrata sulle tasse? "Finalmente ne paghiamo meno", "Peccato che vadano buttate nello stato assistenzialista", "La colpa è dei comunisti".
E il caro-Euro? "Tutta una manovra di Prodi", "Dobbiamo tornare subito alle LIre", "La colpa è dei comunisti".
La delinquenza a Napoli? "Ci vuole la pena di morte", "Beh, sono meridionali...", "La colpa è dei comunisti".

Peccato che duri così poco.

Diceva Altan: "Gli italiani sono un popolo straordinario. Mi basterebbe fosse un popolo normale".

7 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Il bello è che Del Debbio, uno dei fondatori di Forza Italia, viene spacciato come "opinionista", e chi lo segue avrà avuto modo di notare che quando le elezioni si avvicinano riesce davvero a dare il peggio di se....

David

10:05 PM  
Blogger Nick said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

11:43 PM  
Blogger Nick said...

David,

ricorderai sicuramente il "mitico" Giorgio Medail che, insieme a "Von Braun" Mengacci, tirò la volata al Cavaliere nel 1994 sfoderando numeri da Barnum mediatico... Altro che Del Debbio!

"Sbam, sbam. Due calci ed ecco spalancate le porte di due noti e malfamati saloon elettorali: 'Qui Italia' di Giorgio Medail e 'Luogo Comune' di Davide Mengacci. Medail è quello che in cuor suo Sant'Aniello (il Garante, N.d.A.) detestava da più tempo. Costui è un impudente. Barbuto, grande e lesto di microfono, da mesi il bravaccio percorre le strade del West televisivo incutendo terrore a chi osa contraddire lui e il suo capo, il Cavaliere Nero, padrone di mezza città. Pe fortuna s'imbatte quasi soltanto in passanti che si dicono «d'accordo», alzando le mani. Ma «Kid» Medail non s'accontenta: vuole che insultino i nemici del Cavaliere. Meglio se denunciano anche i parenti pellirosse.
Ogni tanto, per distrarre la gente, fa parlare qualche fascio (pardon, gollista): «Qui c'è bisogno di pulizia. la vera rogna so' tutti 'sti negri che spacciano e vi rubano il lavoro». (Uno spacciatore bianco?) Lo sceriffo sorprende mentre sta brutalizzando una elettrice di Segni, preoccupata da un possibile insuccesso elettorale («Ben gli sta! - le sghignazza in faccia - così impara a non allearsi con Berlusconi», testuale) e gli intima di arrendersi in nome della legge. (...) La scena si ripete nel saloon 'Luogo Comune' di Davide Mengacci. Per chi non lo conoscesse, il finto scemo col parrucchino rosso specializzato nel molestare spose, sposi e congiunti durante i matrimoni. Anche Mengacci usava il locale come paravento per lo spaccio di spot pro Forza Italia".

(Pino Corrias, Massimo Gramellini, Curzio Maltese, "1994 - Colpo Grosso")

12:11 AM  
Anonymous Anonimo said...

Me lo ricordo benissimo, Nick, anche se in realtà non ci vuole sto gran sforzo di memoria: "Secondo voi" è un programma presentato sì da Del Debbio, ma da quanto ne so è realizzato proprio da Giorgio Medail!

David


P.S.
Non dimentichiamoci di Vox Populi, realizzato sotto la "supervisione" di Paolo Liguori

1:26 PM  
Anonymous Anonimo said...

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

1:27 PM  
Anonymous Anonimo said...

Scusa il doppio post ma non si capisce bene il funzionamento di sto affare :-P

1:28 PM  
Blogger Nick said...

Meglio: il doppio post fa più "propaganda"!!!

Se il Cavaliere scomoda i "dipendenti d'assalto" e i discorsi morti e sepolti sui vari comunismi (come accadde nel '94), evidentemente ha le sue buone ragioni: che - sotto sotto - i sondaggi gli stiano facendo perdere il sonno?


Ti ringrazio per i graditi commenti.
Rimani 'sintonizzato' su queste frequenze!

Nick

3:26 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home