22.9.05

Arrivano i mostri!

[pubblicato anche su TvBlog]

Alcune cose viste durante la serata televisiva di mercoledì 21 settembre.

Su Italia1. L'ultima puntata della serie di successo "Dr. House", nonostante abbia sbancato i dati di ascolto durante le ultime settimane, è stata trasmessa con mezz'ora di anticipo senza peraltro avvisare ufficialmente i numerosi fans. Si dice in giro sulla Rete che sia stata memorabile: ancora non l'ho vista, ma temo la videoregistrazione acquisita avendo letto dell'imperdonabile slittamento. Un lettore, sul forum di Aldo Grasso, si chiede quando la dignità dei telefilms verrà equiparata a quella degli esausti reality.

Su RaiDue. Esordio dell'Isola dei Famosi (?) 3. Raggiunto ormai lo status di parodia del concetto di reality. Stiamo esaurendo gli artisti dimenticati: è ora di dare spazio alle parentele, sempre più lontane. Una vera icona trash dei nostri tempi: quasi come la Ventura, progressivamente metamorfica (bisturi o trucco?) e come lo spot relativo al concorso per passare una luna di miele sull'isola. Terrificante. Un'unica domanda pervade la nostra mente di bambini cresciuta a colpi di Mal e del suo Dirigibile: quanti anni ha in realtà Maria Giovanna Elmi?

Su RaiUno. Porta a Porta: 37a - ripeto, trentasettesima - puntata dedicata alla difesa d'ufficio di Annamaria Franzoni. Il numero indicato non è sarcastico: quest'estate Marco Travaglio si era preso l'onere di contare gli speciali su Cogne, imbastiti dal Vespone, ed era arrivato a 36. Credo, in verità, che dallo scorso Ferragosto non ce ne siano state altre: ergo siamo arrivati a 37. Ospiti in studio, il solito capannello annoiato capitanato da Madame Palombelli, da Paolo Crepet (con golfino) e dal criminologo Francesco Bruno (senza plastico). Quest'ultimo è l'unico ad osare un timido contradditorio con il morboso conduttore, che continua a rovistare nel migliore archivio del luogo comune da basso giornalismo ("la Franzoni è un caso unico nella storia", "c'é un assassino ancora libero tra noi, in giro per Cogne e per l'Italia") sfregandosi rumorosamente le mani e ostentando una deglutizione equivoca, che spero dovuta a protesi dentali e non alla libido da delitto efferato.

Su Canale5. Bob Mitraglia conduce Matrix tra i fenomeni paranormali, alcuni dei quali presenti in studio (come uno stralunato rabdomante toscano). Ho ormai raggiunto la certezza che Mentana non abbia più niente da dire: giustifica continuamente la propria gaiezza incontrollata con un presunto "tono semiserio", che la trasmissione intenderebbe dare a qualsiasi tematica (a che pro?). Sottolinea questo aspetto come se si dovesse giustificare di un registro poco consono ad un format di approfondimento giornalistico, quale effettivamente appare al telespettatore. Mi sembra anche un pò offensivo, per gli ospiti e per la credibilità della conversazione, questo perenne status ridanciano e ipercinetico.

Infine, su MTV. Esilarante puntata degli Osbourne, dedicata ai loro animali domestici (uma miriade di cani e gatti che non sono neanche riuscito a contare) e ai disastri - soprattutto igienici - da loro spalmati su tappeti e divani. Geniale. Geniale ed esilarante, tanto da far apparire Ozzy il soggetto più normale apparso sul panorama televisivo nazionale: il che è tutto dire.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home