25.7.05

Souvenir di un cretino


Per chi non si fosse convinto definitivamente che "la mamma degli imbecilli è sempre incinta", il sito di Repubblica offre un'ampia rassegna antropologica della più recente versione di demenza multimediale diffusa.

Non riesco a definire in altro modo la beota levità con la quale i gruppi di turisti si fanno immortalare di fronte alle macerie - ancora fumanti - degli hotel distrutti solo qualche ora prima o l'attenta professionalità dei videomakers della domenica, profusa nello zoomare sull'autobomba con l'apparecchio comprato in sconto all'ipermercato sotto casa...

2 Comments:

Anonymous Peter Pun said...

Dissento, abbastanza recisamente, dal tuo acre giudizio nei confronti dei 2 poveri "cretini" che si sono fatti immortalare, sorridenti, davanti alle macerie fumanti degli hotel distrutti.
In questo dissento anche, naturalmente, dall' opinione di una tua probabile "bestia nera": Vittorio Feltri (cfr. 'Libero' di oggi, prima pagina); il quale la pensa esattamente come te: COINCIDENTIA OPPOSITORUM !
Preferisco ritenerli dei poveri diavoli (o cristiani; ma non addirittura dei 'cretini', anche se l'etimologia è la stessa) che intendono rassicurare papà e mamma, suocero e suocera, zio e zia ecc. ecc.: "Guardate che siamo vivi e vegeti: state tranquilli e accendete una candela alla Madonna di Covignano !".

2:41 PM  
Blogger Nick said...

Peter Pun, come sempre, è sagace e illuminante.

3:03 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home