25.5.05

Apologia di fiction.

Mentre gli spagnoli si apprestano a posteggiare la gru che ha da poco provveduto a rimuovere dalla piazza di Madrid l'ultimo monumento equestre dedicato a Francisco Franco, simbolo di un passato tanto angoscioso quanto recente, gli italiani pensano bene di rimestare di nuovo nel paiolo delle "brune nostalgie" riproponendo un'agiografia televisiva di Edda Mussolini, la controversa figlia del Duce.

Impropriamente interpretata da Alessandra Martines, di ben altra caratura estetica rispetto all'originale (notoriamente ed eufemisticamente "bruttina", ma è bene non sottilizzare sugli effetti collaterali della piaggeria), quest'ennesima fiction si presenta come un'altra puntata del rivoltante clima di "volemose bene" nazionale e figlia della stessa, travolgente aria di nuova destra. Sbaraglia incredibilmente e nuovamente i concorrenti Auditel (i numeri ci dicono ben otto milioni), sotto i colpi delle frementi vicissitudini di un personaggio storico, come sempre non degnamente esplorato storicamente e malamente trasposto in video unicamente per la trepidante fame d'avventura revisionista degli spettatori. Basti, su tutti, il ruolo interpretato da un ultracorpo siliconato - catalogato come entità Sydne Rome - nella parte di Carolina Ciano.

La riabilitazione continua.

1 Comments:

Anonymous Medoro Sala said...

D'accordissimo sul fatto che la Martines (sosia, tra l'altro, della 'nostra' indimenticata "Calindri" Monique) è l'irriconoscibile idealizzazione di Edda Mussolini [mal?]maritata Ciano. Indiretta controprova para-storica potrebbe essere il nomignolo con cui la figlia del 'Truce' era chiamata dai congiunti più intimi: l'AQUILACCIA.
Non credo che questo particolare, decisamente prosaico, emergesse dallo sceneggiato, che naturalmente mi sono perso ma che non trovo difficoltà a immaginare - "more solito" - ultra-patinato ed ultra-plastificato.
Se un giorno, come spero, pubblicherai una raccolta dei tuoi articoli, sarei ben felice se tu valorizzassi il mio modestissimo contributo.

Medoro Sala [=SALAME D'ORO]

2:38 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home