10.1.08

Risponde Luca Sofri

Boh: da quello che scrivi traggo che non hai capito metà delle cose che ho scritto, e ti confesso che non mi pare sia colpa mia.
Poi io non capisco l'altra metà delle cose che scrivi tu.
E che tu equivochi addirittura sulla mia battuta di oggi, che intendeva essere sarcastica rispetto al fatto che da disoccupato Moncalvo si potrebbetornare a occupare della sua passione querelatoria, attribuendomi assurde intenzioni (dovrei pensare che i blogger sono in ansia per la sorte di Moncalvo), mi conferma che c'è un problema a monte.
Non so che dirti, quindi. L.



Ciao Luca,

grazie per aver riscontrato il mio post... ma l'incipit è, sinceramente, desolante.
Dichiarando di aver compreso almeno la metà delle cose contenute nella mia "lettera aperta", infatti, sei stato particolarmente autoindulgente: hai risposto infatti solo alle ultime tre righe della mia lunga "lettera aperta", soprassedendo alle ben più impegnative considerazioni espresse precedentemente...

Ma in fondo la tua non-risposta conferma pienamente quanto da me asserito.

N.

1 Comments:

Anonymous Luca said...

Tu però sii un po' intelligente: ti ho spiegato che le tue pretese "impegnative considerazioni" sono completamente sbagliate perché partono dall'attribuirmi cose che io non ho né scritto né pensato. A che dovrei rispondere, quindi? Dai.
L.

12:52 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home