15.2.06

La libertà

Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Vorrei essere libero come un uomo.

Come un uomo appena nato che ha di fronte solamente la natura
e cammina dentro un bosco con la gioia di inseguire un’avventura,
sempre libero e vitale, fa l’amore come fosse un animale,
incosciente come un uomo compiaciuto della propria libertà.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come un uomo che ha bisogno di spaziare con la propria fantasia
e che trova questo spazio solamente nella sua democrazia,
che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare
e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche avere un’opinione,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come l’uomo più evoluto che si innalza con la propria intelligenza
e che sfida la natura con la forza incontrastata della scienza,
con addosso l’entusiasmo di spaziare senza limiti nel cosmo
e convinto che la forza del pensiero sia la sola libertà.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche un gesto o un’invenzione,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero,
non è neanche il volo di un moscone,
la libertà non è uno spazio libero,
libertà è partecipazione...

(di:)


- Critica dell'interfaccia
- Il titolo non c'é
- L'indignato
- Fmf's blog
- Macchia Nera
- Transit
- Da soli in mezzo al campo
- Kappa Pera
- Cialan
- The outsider
- DaveBlog
- Nuoce gravemente ai luoghi comuni
- Kurai - A sushi Weblog
- Cryptolife
- Pensieri di una donna
- Maredirac
- L'ippo
- Video sfera
- Di TV e TV
- Eclettico
- Le suole delle scarpe
- Inchiostro simpatico
- il Golem
- Tutto Fa Media
- Parole scomode
- Saltino
- Wittgenstein
- Eileanor
- Liberi di pensare
- Freedom Island
- Outsiders
- Dottor Panunzio
- Appunti con sottofondo blues
- Ma è un blog?
- Almost (a) blog
- Legittimi interrogativi
- Achiller application
- Sifasi
- Il novissimo "Ohibo' mi garba"
- [Tra parentesi]
- Terrorpilot blogs
- Capemaster
- Velenero
- Georgiamada
- Rispospinti senza posa
- Due sciocchezzuole
- Vocativo
- I'm Molok
- Diario di Rocco Biondi - Blog
- Rebelsoft
- Settoblo
- Il blog di Ferdinando Paventi

(l'elenco dei partecipanti è in continuo aggiornamento)

4 Comments:

Blogger Massimo said...

Grazie per il link, moncalvo non è degno di averla, la libertà.
sei tra i miei link preferiti.

10:06 PM  
Blogger MediatiK said...

Sono commossa, rileggere il testo di questa canzone dopo tanto tempo... Che parola, PARTECIPAZIONE... E mentre Mastrolindo ("che pulito, ti ci vedi!") invita i giovani, per mari e per monti, ad interessarsi di politica, a PARTECIPARE alla vita politica stessa del paese, siamo costretti ad assistere a simili vicende. A prescindere dalla differenza di contesto, mi pare che comunque questo fatto riesca più di altri a disgustare e a togliere la voglia, più che il coraggio, di esprimere qualsiasi idea. E' forse meglio godersi il proprio 'spazio libero' , rinnegando il miracolo che ci ha resi ipercomunicanti e restando nel nostro piccolo orto a guardare passare le nuvole barocche? Mah, non so. Però una cosa è sicura: Alice è veramente giunta nel paese delle “Meraviglie”! Un bacio a te e… Piccina!

12:48 PM  
Anonymous orsodingo said...

è un onore essere accostato a questi versi...

2:48 PM  
Anonymous XarFace said...

A volte ho solo il sospetto di non *partecipare* abbastanza

11:03 PM  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home